Skip to main content

PSICOLOGIA AMICA A TORINO

Psicologia amica

Sono molte le situazioni, che richiedono un momento di riflessione, fosse un rapporto affettivo alla deriva, oppure quali i motivi per cui non si riesca ad entrare in sintonia con i propri figli, oppure con i propri genitori. Per non parlare dei momenti sociali, che dovrebbero anche loro essere fonte di soddisfazione, mentre invece molte volte li troviamo abbastanza inutili e noiosi, comunque faticosi.

Comunque sia, le occasioni che rileviamo poco soddisfacenti, se non addirittura fonte di contrasto, e quindi di malessere, sono e diventeranno sempre più una parte importante della nostra esistenza. E queste condizioni minano molte volte il nostro equilibrio psichico, e si traducono in malessere.

Per quanto si tenti di trovare rimedio a questi malesseri attraverso soluzioni farmacologiche oppure di altra diversa natura, non sempre troviamo il bandolo della matassa, e ci spostiamo verso soluzioni che immediatamente sembrano risolvere la nostra esigenza, colmare quel vuoto che il nostro corpo accusa, anche solo attraverso l’acquisto di oggetti, ma ci accorgiamo che il momento successivo è quello di riscontrare una nuova insoddisfazione.

Le reazioni a questo tipo di atteggiamento sono molteplici e tutte degne di attenzione, ma come Psicologo ritengo che siano solo momentanee e non esaustive.

La proposta di una psicologia amica, nasce dalla constatazione di questo tipo di sociale sempre più esigente di nuovi modelli di riferimento, e la mancanza di possibili risposte diverse dal riempire l'esistenza attraverso oggetti parziali, che la maggior parte delle volte ci accorgiamo non portatori di soddisfazione.

L'offerta, per chi ne fosse interessato, é di un percorso concordato, che permetta di chiarire a se stessi il proprio momento di vita.

Non è necessario ricorrere ad un ausilio psicologico solo perché si è portatori di una patologia specifica, o un malessere.

Psicologia amica, si pone di fronte al soggetto come una possibilità di uscire da schemi soliti, e percorrere un rapporto atto a chiarire meglio a se stessi, il momento che stiamo attraversando. Il viaggio incomincia già prima di partire.

Antonio Barbera
Psicologo Torino